giovedì 21 maggio 2015

Le tempistiche sono sempre molto approssimative per me. Così come il concetto più generale di tempo (e memoria). E' dal 10 Dicembre 2014 che prometto di spendere due osservazioni sensate sul finale di Sons of Anarchy che mi ha letteralmente strappato il cuore (come del resto tutta la serie, non solo l'ultima stagione) ma ecco... a distanza di mesi. Davvero cosa vuoi dirgli? E' il finale giusto. Perfetto. Non sarebbe stato corretto nessun altro finale e per una serie tv che ha fatto del politically incorrect il suo credo non sarebbe potuto andare diversamente. Il cerchio si chiude, si chiude in maniera esatta.

Sarà la stessa cosa per quanto riguarda Mad Men. Mi ci vorrà tempo per spendere due parole sensate su una serie tv che sento ancora così vicina. E' ancora così fresca quella meraviglia di ultima puntata. Mad Men poi è cresciuta con me, l'ho iniziata proprio nel 2007/2008 quasi in concomitanza con gli USA. Ho amato Mad Men come ben poche altre serie. Sarà anche semi-deformazione professionale, sarà l'ambientazione, saranno i personaggi ma soprattutto sarà stata la scrittura. Non c'è serie tv che tenga, la scrittura di Mad Men secondo me resterà irraggiungibile per un bel pezzo, spero di sbagliarmi. 


Dove per Sons of Anarchy sono state incazzature rabbiose (Ciao Tara, non mi manchi nemmeno un po'), innamoramenti puri (Ciao Gemma, io ti voglio ancora bene dal profondo del cuore, sweetheart), personaggi che mancano tantissimo (Ciao Opie), Mad Men è stato puro fascino (Ciao Don, rimarrai una delle mie personalità preferite di sempre), donne da da urlo, così fragili e così complesse (Ciao Joan e Betty, ciao bellezze) e personaggi che c'ho messo 7 stagioni per capire fino in fondo, per sentirmi più vicino a loro (Ciao Peggy, ammetto che nell'ultima puntata mi hai commossa pure tu). Due serie che non potrebbero essere state più diverse ma una cosa in comune ce l'hanno, una pura e devota ammirazione totale per le menti dietro a questi due capolavori (Kurt Sutter e Matthew Weiner, perché sono troppo vecchia per fangirlare altrimenti metterei i vostri poster in camera).


Gli ultimi mesi ci hanno regalato due finali come questi (SE NON AVETE VISTO LE DUE SERIE TV NON VEDETE I VIDEO QUI SOTTO OVVIAMENTE, SPOILER SPOILER SPOILER!) e a chi mi chiede "Cosa ci trovi di bello nel perdere tempo a vedere le serie tv?" la mia risposta d'ora in poi sarà questa. 


 

In questo post si parla di: , , , , , , , , , , , , , , ,

3 commenti:

  1. Un'ottima, perfetta risposta la tua, che credo di ruberò se mai mi faranno quella domanda.
    Il mio cuore si fa in pezzi sempre più piccoli con dei finali di stagione così, immensi entrambi, compreso quello di Breaking Bad che fa di queste tre serie un podio difficilmente eguagliabile.
    Mad Men, il suo Don, la genialità di quel finale, sono però un passo o più avanti alle altre, per me.

    ps: felice di ritrovarti, finalmente! Dai dai, trova un po' più di tempo per il tuo blog :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lisa <3 Hai ragione dovrei dedicare più tempo a questo spazio. Ruba pure la risposta, davanti a finali così è lecita. Io su Breaking Bad non mi sono applicata bene come su Sons e Mad Men. L'ho seguito in maniera discontinua. Ho in programma un recuperone come si deve, però.

      Elimina
  2. Mmm... per la prima volta non sono molto d'accordo, su SOA ovviamente.
    Mad Men è la serie tv con la scrittura migliore che io abbia mai visto, e sono d'accordissimo sulla parola CAPOLAVORO.
    Ma SOA... la serie di Sutter l'ho amata e l'ho apprezzata, l'ho gustata tantissimo, ma anche con tutte le più buone intenzioni, penso che non possa essere chiamata capolavoro.
    Vuoi per alcuni attori (Daniel Labrava... seriously?), vuoi per alcune scelte registiche discutibili (l'ultimissima scena di Jax è visivamente uno scempio), e vuoi per la bassa qualità della scrittura... insomma... per un mix di fattori non può essere considerata un capolavoro.
    Ho sempre sostenuto che Kurt Sutter sia un maestro nello scrivere la trama orizzontale e sia un maestro nell'avvicinare lo spettatore con TANTI personaggi della sua serie, ma non è veramente in grado di scrivere le piccole trame verticali che cambiano ogni 2-3 puntate. Proprio non fa per lui.. ripropone SEMPRE le stesse situazioni, SEMPRE gli stessi problemi e SEMPRE le stesse soluzioni. Non esiste! Non si può rovinare così tanto il potenziale di una serie facendo gli stessi errori per 7 stagioni! SOA ha troppi, troppi, troppi difetti, troppe situazioni paradossali e completamente inverosimili... non si può davvero avvicinarla a Mad Men.
    E' vero che è molto coinvolgente, ma alcuni suoi errori sono proprio oggettivi.

    Mad Men, invece, è qualcosa di incredibile. Weiner ha saputo davvero scrivere una SERIE TV, e non un grosso film. Perchè, la differenza tra Mad Men e tantissime altre serie tv, sta proprio nella scrittura. MM è palesemente un prodotto "seriale", dove tutti i personaggi sono caratterizzati al massimo, dove tutti i personaggi sono veramente esplorati e possono vivere le loro storylines indipendentemente da quello che fa il protagonista. La stragrande maggioranza di tutte le altre serie tv, invece, è scritta come se fosse un grande e lunghissimo film, dove il protagonista è circondato da tantissimi personaggi meno importanti e dove tutta la storia ruota intorno a lui.
    In MM, invece, il protagonista è chiaramente Don Draper, ma in realtà è quasi come se tutti i personaggi fossero i protagonisti del loro mondo.
    Se si parte dalla prima stagione e si inizia a contare tutte le trame e le sottotrame che sono nate con Mad Men, sicuramente scopriremmo il numero matematico che supera l'infinito. Questa è una qualità che non si trova da nessuna parte, ed è ciò che distingue la scrittura di Mad Men da qualsiasi altra serie tv.

    Su Breaking Bad, invece, temo che non merita così tanto interesse, la sua vera qualità non è quella che il successo gli ha attribuito. Ci sono serie decisamente migliori, e nella scrittura e nella recitazione e in tutti gli altri aspetti.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Follow by Email